UncategorizedLingue parlate in Sudafrica

Il Sudafrica, data la varietà dei suoi gruppi etnici, riconosce 11 lingue ufficiali

Durante l’apartheid in Sudafrica erano riconosciute solo due lingue: l’inglese e l’afrikaans, rappresentanti le due comunità di origine europea presenti nel Paese. La prima è ora al quarto posto tra le lingue parlate in Sudafrica ed è compresa da quasi tutti gli abitanti delle zone urbane in quanto viene utilizzata principalmente per business e nei servizi pubblici. Viene parlata da circa il 10% della popolazione, soprattutto da chi vive nelle province di Western Cape, Gauteng e KwaZulu-Natal. La seconda invece è una lingua germanica occidentale derivante da influenze olandesi, tedesche, francesi, portoghesi e da lingue parlate da diversi gruppi etnici locali. Si tratta della lingua più usata nelle province del Capo Settentrionale e nel Capo Occidentale, oltre che in Namibia, Zimbabwe e Botswana. Quest’ultima, a differenza della prima, veniva considerata come la lingua dei colonizzatori e degli oppressori locali.

Con la Costituzione della Repubblica Sudafricana del 1996 vennero istituite ben 11 lingue ufficiali (2 indoeuropee e 9 bantu) da usare idealmente alla pari, senza discriminazioni.

Le lingue di origine africana parlate nel paese provengono da due gruppi linguistici: le lingue Nguni, lingue tonali parlate principalmente nell’est del paese e Sotho-Tswana parlate nelle province occidentali.

Lingue Nguni

ZULU: lingua parlata da più del 20% della popolazione in Sudafrica e lingua ufficiale del più grande gruppo etnico sudafricano, gli Zulu. La maggior parte della popolazione che parla questa lingua risiede nel KwaZulu-Natal, la restante a Mpumalanga e Gauteng.

XHOSA: situata al secondo posto tra le lingue più diffuse nel Paese, è una lingua parlata da più di 8 milioni di persone nell’Eastern e Western Cape. Una figura d’importanza mondiale appartenente al gruppo etnico Xhosa è Nelson Mandela.

NDEBELE: parlata da una minoranza collocata principalmente a Mpumalanga.

SWATI o SWAZI: lingua principale dello Swaziland ma minoritaria per quanto riguarda l’intero Sudafrica.

 

Lingue Sotho

SESOTHO SA LEBOA O SOTHO SETTENTRIONALE: quinta lingua più parlata in Sudafrica, dopo l’inglese, in Limpopo, Mpumalanga e Gauteng.

SOTHO O SOTHO MERIDIONALE: lingua ufficiale del Lesotho parlata da oltre il 60% dei suoi abitanti, oltre che a Gauteng e nella provincia nord ovest. E’ stata una delle prime lingue africane ad essere messa in forma scritta.

TSWANA: lingua del Botswana parlata da oltre 4 milioni di persone usata principalmente nel nord ovest, nel Northern Cape, Free State, Gauteng e Limpopo.

 

Altre lingue minoritarie:

VENDA: parlata solo dal 2.4% della popolazione stanziata a nord del Limpopo e dal popolo Lemba dello Zimbabwe che confina con questo fiume.

TSONGA: unione delle lingue Tswa e Tonga creata nel 1875 da alcuni missionari svizzeri. Questa è la lingua ufficiale, parlata prevalentemente in Sudafrica e Mozambico, del popolo Tsonga.

La provincia di Gauteng è il luogo in cui si parlano più lingue e da cui è nata la lingua Tsotsitaal: un linguaggio definito gangster.

 

Condividi sui social

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

Lingue parlate in Sudafrica

Compila il form per prenotare il tour. *campi obbligatori




Chiedi informazioni relative a questo tour. *campi obbligatori



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: